REDDITO DI CITTADINANZA 2019: CONCORSO NAVIGATOR

REDDITO DI CITTADINANZA 2019: CONCORSO NAVIGATOR

REDDITO DI CITTADINANZA 2019: CONCORSO NAVIGATOR

CHI È IL NAVIGATOR

Il Navigator è la figura professionale o tutor che deve affiancare i richiedenti il Reddito di Cittadinanza nella ricerca di un lavoro. Il Ministro del Lavoro Di Maio, ha spiegato che il Navigator ha il compito di “ bussare alla porta” dei beneficiari, ricoprendo il ruolo di controllore. Per cui possiamo dire che i Navigator avranno un doppio ruolo :

  • di controllo per verificare se il beneficiario stia o meno facendo il suo dovere e cioè recarsi nei centri per l’impiego o assicurare le 8 ore settimanali di lavori utili;
  • di introduzione nel mondo del lavoro di chi beneficia del RDC presentando le offerte di lavoro.

Saranno dotati di nuovi strumenti digitali predisposti ad hoc per favorire lo scambio di dati tra i Centri per l’impiego e le Aziende.

REQUISITI PER PARTECIPARE AL CONCORSO NAVIGATOR

Per partecipare al concorso si sono naturalmente messi dei paletti che non dovrebbero riguardare l’età, dato che non c’è niente in tal senso, ma l’istruzione per cui si è data la possibilità ai laureati nelle seguenti discipline:

  • Economia
  • Sociologia
  • Psicologia
  • Giurisprudenza
  • Scienze della formazione
  • Scienze Politiche

I candidati devono sostenere una prova orale al fine di saggiare la loro preparazione relativamente alle normative vigenti in merito ai benefici, incentivi e disoccupazione sia in campo nazionale che regionale, inoltre, devono avere le seguenti capacità:

  • Conoscenza del diritto del lavoro sia tecnica che giuridica
  • Conoscere le dinamiche del mercato del lavoro per incrociare domanda ed offerta
  • Essere in grado di valutare le competenze professionali di chi sigla il Patto per il lavoro, al fine di realizzare un bilancio adeguato delle competenze del disoccupato.

BANDO ED ALTRE INFO

Il Bando per le candidature sarà pubblicato sul portale ANPAL in questi giorni e, i vincitori del concorso scenderanno in campo tra maggio e giugno 2019, dovranno però, dopo l’assunzione, formarsi sul campo per un periodo di 6/8 mesi.

Inoltre, per tale figura, il decreto legge che ha istituito il RDC ha previsto circa 200 milioni di euro per il 2019 che saranno portati a 250 per il 2020 e 50 per il 2021.

La procedura di assunzione, come precedentemente ricordato, avviene per titoli e colloqui e pubblicata la graduatoria, si passerà a formalizzare e contrattualizzare.

Infatti, il Governo ha inizialmente previsto l’assunzione di circa 6.000 unità che, potrebbero però arrivare a 10.000 unità ma, per farlo si aspetta l’avvio del RDC.

Infine, per quel che riguarda la retribuzione, essa si aggira intorno ai 30 mila euro lordi annui, cioè circa 1700/1800 euro mensili esclusa la contribuzione.

Close